Intimità dell’atto

madonna vasca onico BW.jpg

Intervento di Bacco Artolini su fotografia con Madonna da “adorazione dei pastori”- Ghirlandaio (1485)

A Ravenna il 13 settembre 2018 abbiamo ideato la serata ,che vedeva esposti gli ultimi dipinti di Bacco Artolini eseguiti a Sarajevo, mentre Onico si preparava alll’esperimento in una vasca da bagno. Gli ospiti della serata, potevano leggere nel foglio introduttivo, queste parole:

INTIMITA’ DELL’ATTO

Si conclude il percorso di ricerca sulle tre maschere: Giacomino Taurozzi, Icaro Vitruviano e Afrodite Lastrega ed i loro profili social.

I dipinti sono stati realizzati da Bacco Artolini a Ravenna, Berlino e Sarajevo in contemporanea con le performance di Onico Giannetta che hanno visto protagonisti i tre personaggi mascherati nelle medesime città.

Con l’esperimento di sta sera speriamo di propiziare l’inizio d’un nuovo ciclo creativo.

La contemplazione purifica l’anima così come l’acqua deterge il corpo.

Segreto è l’involucro che nutre e protegge l’atto creativo.

Invisibile è la membrana che separa l’arte dal suo pubblico.

Segreto è l’involucro che motiva l’atto distruttivo.

Artificiale è la nuova membrana “selettivamente” permeabile.

L’intimità d’una password custodita, per l’accesso ed uscita dalla caverna.

Nell’abisso s’accende la scintilla creativa.

Il parto d’un frammento divino che penetra le pareti touch-screen.

Intimità dell’atto come ricordo d’una scintilla luminosa.

 

Di seguito un breve video della performance a Ravenna :