3 thoughts on “ultimo dipinto: panneggio obsolescente 1

  1. Questo splendido panneggio mi ricorda il terz’ultimo verso di questa mia recente poesia:

    Orrore degli occhi orrore dei corpi.
    Che nessuno c’infetti.

    Una pioggia arida brucia la carne
    un fumo denso è ciò che rimane dell’anima.

    La memoria è un pozzo nero

    Galleggiano lenzuola lacere
    ricoprono corpi
    risorti dal fuoco dell’Africa.

    Spero di averti disturbato con questa citazione del tutto personale.

    Marcello Comitini.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s