Secondo esperimento in piazza a Comacchio

performance silenziosa comacchio copy

Non cedere alla noia. Inginocchiati. Segno della croce sulle labbra.

Ieri a Comacchio silenzio nebbioso gonfiava il petto. Ventuno volte una linea sottile lisciava la Trinità.

 

Sotto lo sguardo azzurro d’una roccia, il Tempo crollava trafitto da pioggia salmastra di frecce. Sguercio pittore, martire da notifiche rosse, tracciava un pendolo macerato.

Un’apparizione senza scopo, l’interazione si perdeva sotto cerchi grotteschi e noi tornavamo già verso casa, lasciando la musa annegare dietro le pareti.

 

 

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s