Ebrezza touchscreen

Immaginate un’alterazione percettiva, che non dipenda da sostanze materiali ( o comunque non direttamente).. Immaginate un’alterazione emotiva che rispetti le trame dell’ego, memorizzando con devozione le vostre necessitá.. Quasi come il quadrato Vitruviano che avete davanti agli occhi, il servilismo viscido che si inchina ad ogni vostro gesto, leccandovi il profilo e tenendolo sempre pulito e luminoso. 

Questa dimensione é talmente generosa e materna che il suo utero non basta, un bisogno irrefrenabile di creare altri profili altre anse altre camere..

  
Uccidete pure il mio corpo di carne.. Ma lasciate tutto il resto irrorato di corrente digitale, i miei profili non moriranno mai.. Siete tutti ubriachi di vita! Io difendo la sobrietá dei miei profili.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s